Cerca
  • il Boteh

Come trattare e mettere via i tappeti

Molto spesso i nostri clienti ci chiedono come trattare i propri tappeti in vista dell’estate.

Sicuramente la prima cosa da fare sarebbe quella di lavare il vostro tappeto affidandovi a una ditta specializzata (clicca qui per scoprire come funziona il nostro lavaggio).

Ma se ritenete di volere voi stessi provvedere alla pulitura vi daremo qualche consiglio su come fare.

Passare l’aspirapolvere è sicuramente il primo passo, mi raccomando però sempre sul davanti e mai sul retro, rischiereste di intrappolare ancora di più la polvere all’interno del tappeto. Piuttosto, se il vostro tappeto è particolarmente sporco, mettetelo alla rovescia e tenetelo così per qualche giorno camminandoci sopra in maniera che la polvere che si è sedimentata tra trama e ordito possa uscire e depositarsi sul pavimento.

Vi assicuriamo che una volta alzato il tappeto vi stupirete di quanto polvere troverete!


Un altro errore da evitare è quello di sbattere il tappeto con un battipanni oppure di scuoterlo. Queste azioni non faranno altro che creare delle spaccature o tagli nel vostro tappeto. Infine inumidite uno straccio con acqua e aceto, e dopo averlo strizzato passatelo sul vello, cioè la parte diritta, aspettate che asciughi completamente.


Ora potete arrotolarlo, se volete anche in fogli di giornale o un tessuto, e riporlo in casa sopra ad un armadio o sotto il letto. E’ molto importante che i tappeti non siano fasciati con plastica in quanto senza il ricircolo d’aria potrebbero formarsi le tarme e, soprattutto, che non siano riposti in luoghi umidi come la cantina, perché rischiereste di danneggiare il vostro tappeto irrimediabilmente.

53 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti