Tappeti Kilim

#tappeti_kilim

Ghashghai.jpg

I Kilim vengono realizzati esclusivamente dai nomadi Qashqai che vivono nella regione del Fars e del Bushehr. Il termine Kilim significa “tappeto tessuto”, infatti vengono realizzati utilizzando esclusivamente i fili colorati della trama e dell’ordito che danno vita a una superficie piana, quindi senza vello. Questi manufatti erano la principale forma d’arte delle tribù qashqai in quanto la lana era facilmente reperibile grazie agli allevamenti di bestiame. Nella quotidianità venivano utilizzati sia per decorare le tende in cui vivevano sia per coprirsi dal freddo. Inoltre essendo molto leggeri e sottili erano comodi da portare nei vari spostamenti. Per ragioni tecniche, i disegni dei Kilim sono costantemente geometrici, in quanto il cambiamento del colore può avvenire soltanto orizzontalmente o in senso ortogonale rispetto all’ordito. Il colore invece può avvenire a piacere, all’altezza di qualsiasi filo dell’ordito, attorno al quale il filo della trama viene girato e riportato. I nomadi spostandosi spesso tingevano le lane man mano che se ne presentava la necessità, questo spiega perchè lo stesso colore non ha mai la stessa intensità. Anche i telai dovevano essere semplici da trasportare quindi erano per lo più orizzontali e piccoli. Apprezzato da sempre nel mondo dell’arredamento il kilim è pratico e versatile, con i suoi colori accattivanti e le infinite geometrie è facilmente ambientabile sia in case di città che di campagna o montagna. Sul nostro sito online potrete acquistare sia kilim d'epoca che kilim nuovi.