Kashan

#tappeti_persiani

tappeti persiani
tappeti persiani

Su una linea tracciata da Isfahan verso nord, circa a metà strada per Teheran, si trova Kashan. Città che oggi conta circa 50.000-60.000 abitanti, e che già dall’antichità trasse profitto dalla sua posizione sulla carovaniera verso l’India sperimentando molte vicissitudini culturali ed economiche. Anche qui la storia è mescolata alla leggenda. Il racconto dei tre Re Magi che partirono da Kashan per recarsi a Gerusalemme è contraddetto da quello della fondazione della città, attribuita alla moglie di Harun-al -Rashid circa ottocento anni dopo. Probabilmente le due date non corrispondono e la fondazione di Kashan può essere anche storicamente precedente all’era cristiana. E’ certo però che in questa località dal clima favorevole già da molti secoli si sono prodotti tappeti del massimo valore artistico e di grande pregio storico-culturale. I colori utilizzati sono per lo più l’azzurro, il rosso in varie tonalità, il beige e l’avorio. I disegni invece sono varii, ci sono motivi floreali, motivi arabescati, raffigurazioni umane e scene di caccia. Trama e ordito sono in cotone mentre il vello in lana è rasato basso o medio-basso.